Le traduzioni che pagano (per ora sono queste)

13 marzo 2006 @ 10:52

Ho mandato mia figlia Francesca dalla nonna per poter finire una traduzione che mi chiede tanta energia e concentrazione. Sono delle schede dati di sicurezza di sostanze pericolose, con tanto di spiegazioni dettagliate su effetti nocivi in caso di ingestione, inalazione ecc. Bello, eh? Quando trovo una parola che non conosco vado a vedere nel vocabolario e arrrggghhh, mi viene un brivido quando capisco cosa succede alla laringe e immagino l’operaio soffocando…

Scusate! Tra le vicende pre-elettorali e questa descrizione non c’è molta differenza, eheheh. Dovrei finire domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *