Bilosco

4 aprile 2006 @ 11:00

Credo che B. vincerà. Non guardo la tv da 4 anni se non occasionalmente, quando vado a trovare qualcuno che ce l’ha accesa. Ieri ho provato a guardare il dibattito e non ho resistito a lungo. E’ vero che B è un delinquente, che dovrebbe essere in carcere, che è un mafioso: è tutto scritto sui verbali e sulle sentenze dei processi. Ma la gente comune, va a leggersi tutta questa informazione? No. La gente comune fa un analisi del discorso politico e la proposta elettorale? No.
La gente vede un Prodi vecchietto, tipo nonnino rimbambito, che perla della politica come se fosse il suo orto: “vedessi quanti bei pomodori sono venuti fuori, che felicità!”. E’ vago: dice che la tassazione sulle successioni parte da “parecchi” milioni di euro. E quanti sono parecchi? 5? 50? 500? Poi è troppo molliccio, tiepido… Ma perché non hanno messo qualcun altro al posto suo? Di Pietro, perfino Rutelli ispira più fiducia. Sottolineo che ho visto i primi 45 minuti, di più non ce l’ho fatta, ho preferito portare a letto le bimbe con un libro di racconti sotto il braccio.
Dall’altra parte si vede un Berlusconi grintoso, abbronzato (cosa che per molti non è un diffetto, è molto figo, anche lui si fa le lampade!), che lancia cifre a bizzeffe (e chi va a vedere se sono vere o no?), che non si ferma a pensare ma va avanti con un sorrisone. A me tutto questo da fastidio, certo, ma cerco di pensare in modo obiettivo e capire cosa pensa la gente comune. La gente comune lo adora perché appare sicuro di sé, perché sembra avere le palle. Ha fatto quasi più cose concrete per il sociale della sinistra. Fatte male, fatte a casaccio, ma fatte.
Insomma, mi dispiace e moltissimo, ma temo proprio che B vincerà. Il solo pensiero mi fa venire la nausea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *