Estaba por denominar a esto “spam poetry”, pero sería una ofensa para Mario Pischedda. ¿Cómo lo llamo? Trendy human resources. Puede ser.
Recibí un correo spam con el objeto “Personalice a sus empleados”. Ya me estaba yo imaginando a un pobre empresario con decenas de empleados, todos igualitos, y él perdido sin poder distinguir la secretaria del responsable de márketing. ¿Qué hacer? ¿Cómo reconocerlos? ¡Hay que personalizarlos! Menos mal el texto decía:

TARJETAS y CREDENCIALES PLASTICAS
Para Empresas …, Asociaciones …, Clubes …
… que necesiten Identificar a sus Clientes … Afiliados … Socios …
ENVIOS A TODO EL PAIS
* Confeccionadas en PVC
* Se pueden personalizar en Relieve o Plano
* El Mejor Precio

Los puntitos no son míos.

Queridos amigos:

Os invito a escuchar hoy lunes a las ocho de la tarde (hora española) el Jardín de la tolerancia con entrevista al artista menorquín Pere Pons que dirige el taller de grabados Xalubinia en donde se confeccionó bajo su dirección el Libro de la Tolerancia (libro de grabados) que sirve desde su presentación como libro de protocolo de la UNESCO.
Los que no alcancéis físicamente a las ondas de Radio Salobreña en el 107.1 de la FM podéis sintonizarnos a través de internet desde el sitio de la radio.
Hay un acceso directo a reproductor Windows media y otro a Winamp.

Un abrazo

Milena

Missione natalizia per traduttori letterari!

Quale dono migliore di un libro?
E chi meglio di noi può consigliarne di ottimi?
Intramel e Biblit hanno pensato di proporre quest’anno
un piccolo giochino natalizio per incitare tutti a
regalare bei libri splendidamente tradotti:

*Metti un libro sotto l’albero*

Che rabbia girando per negozi a Natale, entrare in
libreria e vedere l’orda di frettolosi che senza
neanche pensarci si accaparrano in tutta fretta
l’ultima copia di Fede, Vespa, Faletti… non esiste
altro? Certo che sì, e nessuno lo sa meglio di te!
Ripensi a quel libro bellissimo che hai tradotto anni
fa e che tutti avrebbero dovuto leggere, ma è rimasto
a prendere la polvere negli scaffali delle librerie…

Per questo, e per arginare l’ondata di stupide
cravatte, banali portafogli, violentissimi giochi per
pleistèscion, tristi profumi e maritozzi scaduti,
abbiamo indetto una mega-chiamata alle arti… Sì,
quest’anno il Regalo Perfetto sarà finalmente quel tuo
capolavoro dimenticato!

Partecipare è semplice: basta raccontare in una scheda
di mille caratteri quel tuo libro che ogni essere
umano dotato di senno dovrebbe regalare con la
certezza di fare un figurone…
Descrivi il libro in mille caratteri o giù di lì, e
soprattutto formula un piccolo elenco, possibilmente
spiritoso/ironico, di due, tre, quattro tipologie di
persone che potrebbero adorare il tuo piccolo
gioiello!

Ecco un esempio di scheda:

***************************************************

Vladivostok, Texas
di Sigfrid Kratzminak
Traduzione di Filippo Carboni
Rizomi Saporosi Editore, € 15

Vladimir Vasilj Vakaboskj, scienziato russo esule per
motivi politici, percorre il cuore degli USA con la
splendida moglie Irina alla vana ricerca di un collega
emigrato anni prima e misteriosamente scomparso.
Lo sguardo attonito e stralunato dello scienziato su
questo mondo per lui così alieno ci fa conoscere gli
Stati Uniti di Reagan sotto un’ottica assolutamente
inedita e buffa… divertentissimi i dialoghi fra lo
scienziato dai modi sussiegosi e i rozzi redneck,
geniale la parte in cui il Nostro si ritrova suo
malgrado a partecipare a un demolition derby di
mietitrebbie nel vano tentativo di riconquistare il
cuore della moglie scappata con un camionista texano.
Kratzminak, esponente di punta della scuola del Nuovo
Sarcasmo Sovietico, ha scritto una decina di libri, ma
questo è l’unico uscito in Italia. Mi sono divertito
tantissimo a tradurre i buffi errori dello scienziato
e le sue gaffe (immaginate un personaggio serissimo e
straeducato che per sbaglio chiede del “prosciutto
senza preservativi”!)… e spero un giorno di poterne
tradurre anche degli altri…

A chi donare questo libro:
- a chi non ha paura di sbiellarsi dal ridere leggendo
in metropolitana;
- al tuo amico che con le ragazze non ci sa proprio
fare (il quinto capitolo contiene un esilarante elenco
di metodi “infallibili” per rimorchiare)
- alla tua insopportabile zia che si scandalizza per
un nonnulla (non ti rivolgerà mai più la parola)
- al tuo amico la cui moglie è scappata con un
camionista

***************************************************

(ehm… spiacente, il libro qui descritto non esiste
davvero!…)

Manda il prima possibile la tua scheda all’indirizzo
schedelibri@yahoo.it, e provvederemo subito a
inserirla nel blogghino natalizio
schedelibri.blogspot.com

Mandata la scheda, cos’altro ti resta da fare?
Ma è ovvio, una cosa importantissima: giurare
*solennemente* sul tuo onore di regalare e far
regalare tanti, tanti, tantissimi libri… :-)

buon divertimento
YakoIntramel
Marina – Biblit